sabato 2 luglio 2011

Recipe 34: Pork and crackling

In questo periodo sono molto occupata, tra la preparazione degli esami devo anche metterci l'eterna lotta tra la mia pigrizia e la voglia di tenere una casa in condizioni decenti (di solito vince la pigrizia). In realtà continuo sempre a cucinare, sono solo gli aggiornamenti al blog che mi riescono difficili. Mi ripropongo sempre di essere più costante ma poi c'è puntualmente qualcosa che mi scombussola i piani.
Comunque in questi giorni sono anche abbastanza felice dato che il caldo asfissiante che si stava impossessando di Ancona ha ceduto il posto a delle belle nuvolozze grigie pieni di pioggia! E' un piacere guardare fuori della finestra senza vedere quella tonalità di colori caldi, molto meglio il grigetto intervallato da una bella pioggerella. Lo so che sono quasi (?) l'unica a pensarla in questo modo, tutti non vedono l'ora che arrivi l'estate per andare al mare o per godersi un pò di sole mentre per me l'estate è una vera e propria tortura. Ma continuo a pensare che tra un paio di mesi inizierò già a pregustare l'autunno, la mia seconda stagione preferita (chissà quale sarà la prima)! Tra l'altro non vedo l'ora di iniziare il prossimo anno di università che dovrebbe portarmi una materia che mi interessa molto. Staremo a vedere!
Ma passiamo alla ricetta che vi propongo oggi, cioè il Pork And Crackling. Devo dirvi la verità: io ho fatto solo il Pork, senza Crackling. Questo perché fare il crackling avrebbe voluto dire chiedere al macellaio un filetto di maiale con la pelle, ma lì esposto non ce l'aveva e mi sono vergognata di chiederglielo! Per fare questa delizia bisogna mettere a marinare un bel pezzo di filetto di maiale con un mix fatto da semi di finocchio, aglio, rosmarino, aceto balsamico, basilico e olio. Prima però bisogna strofinarlo con il sale e un pò di rosmarino. Dopo averlo marinato basta metterlo sulla gratella del forno e sotto si mette una teglia con tutto il mix della marinatura a cui si aggiungono delle verdure, delle ossa di maiale e dell'acqua. Si mette sotto ovviamente in modo che il maiale mentre cuoce sgocciolerà nella teglia. Alla fine quello che c'è nella teglia si usa per fare il sughetto! Ci vuole un pochino per farlo tra marinatura e cottura, ma ne vale veramente la pena! Bene, per adesso aggiornamento veloce, spero di riuscire a farne un altro a breve! Ho così tante ricette da postare che mi chiedo se riuscirò mai a mettermi in pari!

1 commento:

dolceamara ha detto...

Sembra super super buona...mi hai fatto sorridere col fatto che ti sei vergognata di chiedere al macellaio il pezzo con la cotenna...il fatto è che mi sarei vergognata anche io ^__^