venerdì 11 ottobre 2013

Rotolo gnoccoso e Buoni propositi anticipati

Di solito quando arriva la stagione autunnale/invernale mi prende la tristezza. Strano poi, perché a me l'inverno piace, e anche parecchio. Nel corso degli anni mi sono fatta varie teorie, quella che mi soddisfa di più è che nella stagione fredda è sempre più buio, e questo probabilmente ha un'influenza psicologica su di me non indifferente. Non è che mi mette la tristezza di quelle che vorresti tornare in estate in mezzo ai prati pieni di margherite. Mi mette la tristezza malinconica. Questo è quel momento dell'anno in cui mi ritrovo a fare il bilancio della mia vita e, dato che è da qualche anno che non ne sono affatto felice, ecco che mi viene la tristezza.

Di solito mi lascio sopraffare, ma quest'anno ho deciso di cambiare rotta. Ma si, basta piangersi addosso e fare finta che le opportunità che non ho mai avuto mi siano state portate via dal lupo cattivo. Se non sono dove volevo essere la colpa è solo mia. Se incontrassi la me stessa di 12-13 anni fa sono sicura che mi direbbe: “Ma che cavolo hai fatto? Cosa ti è successo?”. Sono sicura che non mi riconoscerebbe.
E allora, invece di aspettare il primo gennaio per fare i buoni propositi, ho deciso che al primo di gennaio ci voglio arrivare con i buoni propositi già a buon punto.

Ma, come tutti i cambiamenti, anche questo, che è bello grosso, richiederà del tempo. E nel frattempo... I keep on cooking! E ogni tanto una ricetta più elaborata (per i miei standard) ci sta, soprattutto se il risultato è qualcosa di morbidoso e caldo!
 
ROTOLO GNOCCOSO

INGREDIENTI

500 g di patate
1 uovo
150 g di farina
300 g di spinaci
500 g di ricotta
parmigiano (a piacere)
sale e pepe
noce moscata
burro (per imburrare la profila)
1 mozzarella
3-4 sottilette

Preparare l'impasto per gli gnocchi: mettere le patate con la buccia in acqua fredda e salata, portare a bollore e cuocere finché non saranno morbide. Scolare le patate e togliere la buccia finché sono ancora calde, poi schiacciarle in una ciotola. Aggiungere la farina e ½ uovo e impastare delicatamente fino a formare il classico impasto da gnocchi. Stenderlo in modo da ottenere un rettangolo con lo spessore di circa mezzo centimetro.
Preparare il ripieno: lessare gli spinaci, scolarli, strizzarli bene e tritarli. In una ciotola mettere la ricotta, aggiungere gli spinaci, il parmigiano e ½ uovo, e insaporire con sale, pepe e noce moscata.
Stendere il ripieno sopra l'impasto gnoccoso e arrotolarlo.
Cuocere il rotolo: avvolgere il rotolo nella carta stagnola e cuocerlo in abbondante acqua salata per circa 20 minuti, a fuoco medio-basso. Una volta cotto, toglierlo dall'alluminio e tagliarlo a fette spesse 3-4 cm. Disporre le fette in una pirofila imburrata e mettere sopra ognuna qualche dadino di mozzarella e mezza sottiletta. Informare per circa 10 minuti, fino a che i formaggi si siano sciolti e colorati. Mangiare!

6 commenti:

ristoranti italiani ha detto...

Voglio provarla anch'io!!
Grazie per la condivisione!

http://restaau.it/Browse/miglior-ristoranti-italiani-a-roma.html

ristoranti italiani

Fra Pinki ha detto...

Grazie a te per essere passato (o passata)!

Debora Troni ha detto...

Ma che bella questa ricetta!!! A me i rotoli piacciono molto come idea ma alla fine non li faccio mai...
Il mio buon proposito per questo fine settimana è di rifare pari pari il tuo e offrirlo a mia sorella che viene in visita e non mangia carne. Un'idea veramente geniale!
Mi raccomando non buttarti troppo giù la vita va come va, cerchiamo di raddrizzarla un po' ma non facciamoci troppi problemi, cerca di trovare il bello e la felicità nelle piccole cose, vedrai che avrai tante soddisfazioni.
Un abbraccio, a presto. Debora

Gata da Plar - Mony ha detto...

Condivido il pensiero di Debora Troni... :)
Purtroppo anch'io risento del cambio di stagione "in peggio" e quest'anno la mazzata è bella grossa... "colpa" di un evento drammatico successo ad una famiglia che conosco poco ma che mi è "entrata" nel cuore...

Passerà anche questa, che cerco sempre di essere ottimista...

Bella ricetta però! ^^
Un abbraccio.

Fra Pinki ha detto...

Debora Troni: sai che non mi ero nemmeno accorta di aver fatto un piatto vegetariano?? Sarà una delle prime volte, di solito l'aggiunta di wurstel o speck o prosciutto è un must a casa mia! Ma questo devo dire che era perfetto così, saporito al punto giusto! Per il resto, hai ragione, sempre meglio cercare il bello in mezzo a tante cose brutte, a volte è difficile ma ripaga! Grazie della visita e del commento! :)

Gata da Plar: non ricevo quasi mai commenti nel blog, quando ho controllato prima m'ha quasi preso un colpo, in pratica da sola hai scritto i commenti che si solito ricevo in 2-3 mesi! Ahahah! Sono contenta che ti sono piaciuti i miei post, soprattutto quello della polenta, vado molto fiera del fatto di farmi polentoni supercaldi in estate e poi magari di inverno mi mangio chili di gelati (poi ovviamente in estate non li voglio vedere nemmeno con un lanternino!).
A parte questo... a volte anche se non si conoscono (o non si conoscono bene) i diretti interessati, ci sono delle vicende che ci toccano particolarmente, mi piace pensare che questo significa che abbiamo un cuore. Se non ci facessimo coinvolgere di tanto in tanto saremmo delle persone aride e senza sentimenti...
Grazie anche a te della visita e dei commenti!!

Gata da Plar - Mony ha detto...

<3