lunedì 9 maggio 2011

Recipe 30 e 31: Beetroot pasta e Beetroot tagliatelle with pesto, mussels and white wine

(scusate la foto, fa veramente schifo...)
Oggi sono stanchissima. Non so come mai dato che questo fine settimana non ho brillato per iperattività. Oddio, è vero che per vincere la mia seconda sfida Fra contro Uni (che mi ha portato al pareggio: 1-1) mi sono dovuta ricontrollare la bellezza di 4 sbobinature in 2 giorni e questo è piuttosto stancante, però non è che mi sono ammazzata di studio. La mazzata finale tra l'altro arriva da stamattina, con 4 ore di lezioni semi-ininterrotte. Sembra che i prof ci facciano apposta: all'inizio del semestre vanno con calma, fanno pause interminabili, ti fanno andare via mezz'ora prima e tu sei tutto felice. A un certo punto si rendono conto di essere in ritardo e non ti danno tregua: niente pausa, ti dicono che finiscono 5 minuti prima e invece finiscono 5 minuti dopo, ogni tanto fanno lezioni senza capo né coda, insomma, un disastro. Oltretutto più si avvicina il periodo esami e più siamo tutti stressati e stanchi, quindi non è esattamente il momento migliore per mettersi a correre. Ma pazienza, tanto non ci si può fare niente...
Per fortuna oggi, tornata a casa e deciso che avrei saltato un'esercitazione (ve l'avevo detto che sono stanchissima?? Mmmm, forse si!), mi sono messa a spulciare vecchie foto alla ricerca della prossima ricetta da pubblicare. "Vecchie foto" perché sono ancora indietrissimo, questa ricetta risale a novembre 2010! Prima o poi ce la farò a mettermi al pari, lo prometto! Tralasciamo il fatto che avevo anche perso le foto di 2-3 mesi, ho tutto sparso tra 2 hard disk, 2 portatili e 2 macchine fotografiche... qualche volta sono proprio un disastro.
Comunque dicevo, quando ho visto la ricetta che avrei dovuto postare (la Beetroot Pasta e la Beetroot Tagliatelle with Pesto, Mussels and White Wine) mi è rivenuto in mente il giorno in cui l'ho fatta: che belle quelle tagliatelle rosa! Avevo appena iniziato un corso per fare la pasta fresca, avevo appena imparato a fare le tagliatelle ed ecco qui che si presenta l'occasione di farle del mio colore preferito: il rosa! Convincere Sergi a mangiare qualcosa fatto con rape rosse non è stato facile, ma sono talmente particolari che hanno conquistato pure lui!
A parte fare delle normali tagliatelle rosa (su 5 uova basta sostituirne 2 con pari peso in rape rosse ridotte a purea) basta cuocerle e preparare il sugo. Si scalda l'olio nella padella, si gettano dentro le cozze e l'aglio tritato, si mette il coperchio e... agita, agita, agita! Si riapre il coperchio, si mette un pò di vino bianco e ancora coperchio. Dopo un paio di minuti si riapre e se qualche cozza non si è aperta è meglio buttarla. Si aggiunge una noce di burro e le tagliatelle (dopo averle cucinate, ovvio!).
Ah si, una precisazione: qui in Ancona di solito si usano i moscioli che non è, come pensano in molti, il termine dialettale per intendere la cozza: il mosciolo è la cozza pescata nella costa anconetana, dal tratto di mare che va da Pietralacroce ai Sassi Neri di Sirolo. Tutto questo per dirvi però che in questa particolare ricetta non ho usato i moscioli ma delle cozze spagnole! E, per quanto io non sia così "patriottica", la differenza si sentiva eccome! Evviva i moscioli!!
Continuando con la ricetta (abbiamo quasi finito!), manca solo da impiattare e mettere sopra una cucchiaiata di pesto. Ora, non so per voi, ma per me questi abbinamenti di Jamie con il pesto sono un pò strani: pesto con mega-braciolone di maiale e adesso pesto con moscioli e tagliatelle rosa. Ma io l'ho sempre detto, questo Jamie ci vede lungo, sono stati entrambi degli accostamenti da 10 e lode! Grazie Jamie, che mi hai insegnato a mangiare (e a farmi da sola soprattutto!) il pesto, a abbinarlo a cose strane e a fare le tagliatelle rosa!
Se volete la ricetta completa basta fare una richiesta nei commenti!

4 commenti:

Le ricette dell'Amore Vero ha detto...

che squisitezza, complimenti! un bacione! :)

dolceamara ha detto...

Bellissima ricetta, le tagliatelle rosa voglio farle pure io :) .
Forza con gli studi, non mollare...arriverà anche il momento del meritato relax !!
Baci

Nene di Pellegrini di Artusi ha detto...

ma che colore meraviglioso le tue tagliatelle!!!

fra ha detto...

Grazie a tutte per essere passate e per aver lasciato un commento sulle mie pink tagliatelle!